Cyber Humint. A Behavioral Analysis Perspective.

Paola Giannetakis, Lucia Iannilli, Federica Caravelli - Cyber HUMINT is an important tool of contemporary Intelligence, interacts, exclusively on-line with sources and targets, in a similar way to what is performed traditionally. The rise of social media allowed a new development of human intelligence.

Cinema, serie tv ed “evasione”. Voci dal mondo della produzione audiovisiva ai tempi dell’emergenza Covid-19.

Valentina Re - Nel quadro drammatico dell’emergenza sanitaria e dell’impatto delle misure di distanziamento sociale sul settore audiovisivo, abbiamo intervistato rappresentanti delle film commission e sceneggiatori già coinvolti nel progetto europeo DETECt—Detecting Transcultural Identity in European Popular Crime Narratives. Le loro voci ci offrono un lucido spaccato della situazione attuale, in cui fiducia e preoccupazione convivono.

L’Europa in una stanza. “Criminal” di George Kay e Jim Field Smith.

Massimiliano Coviello - Dalle indagini di Auguste Dupin a quelle del commissario Montalbano, da Il mistero del Falco (Huston, 1941) a The Irishman (Scorsese, 2019), da La signora in giallo (1984-1996) fino a True Detective (2014-): una manciata di esempi presi all’interno di un lungo arco temporale, compreso tra la fine dell’Ottocento e gli anni dieci del nuovo millennio, a cavallo tra letteratura, cinema e televisione, sono sufficienti a dimostrare la capacità della crime fiction e dei suoi molti sottogeneri di radicarsi nell’immaginario di lettori e spettatori, sollecitandone la curiosità nei confronti del mondo poliziesco e di quello criminale, e offrendo dei modelli interpretativi alle inquietudini e alle pulsioni violente che attraversano il corpo sociale già a partire dall’avvento della modernità industriale (Turnbull 2019, pp. 44-80; Kinght 2007, pp. 30-63).

Per una cultura della sicurezza condivisa. Trattato di sicurezza pubblica

A. Forgione, R. Massucci, N. Ferrigni - Ormai da tempo, nel dibattito pubblico come nelle sedi accademiche e istituzionali, molto si parla e si discute a proposito di sicurezza, complice certamente l'epoca storica in cui viviamo, nella quale la sicurezza si distingue come bene tanto volatile, perché esposto a una incredibile quantità di agenti che mettono a rischio il suo declinarsi, quanto irrinunciabile, al punto da essere diventata il metodo nella nostra quotidianità.

L’intelligenza artificiale per la sicurezza pubblica

Walter Matta - Le sfide poste dalle nuove tecnologie digitali sono importanti. Al fine di garantire indagini di successo e un'efficace prevenzione della criminalità, le Forze dell'Ordine devono acquisire un elevato livello di competenze nel settore tecnologico per tenere il passo con i metodi sempre più complessi e sofisticati utilizzati dai criminali, mentre spesso si trovano ad affrontare restrizioni riguardanti le risorse finanziarie e di personale.

An innovative Airport Physical-cyber Security System (APSS)

W. Matta & A. Cantelli-Forti - Considering the number of airports in the world, the 100 of millions of people who work at or pass through them and the relatively small amount of vulnerabilities, which have come to fruition to date, it must be concluded that airports already have a largely adequate level of security and resilience.

Resilienza Collaborativa e Prontezza Civile

Bertolotti, C., & Trenta, E. - Resilienza significa essere in grado di sopravvivere, adattarsi e migliorare di fronte allo stress e al cambiamento, resistere agli shock, riorganizzare e ricostruire quando è necessario. Per costruire questo tipo di resilienza occorre mettere insieme le capacità, le abilità, le possibilità e le risorse dei settori pubblico e privato e della società civile per attivare un cambiamento sociale che vada oltre la semplice innovazione tecnologica.

L’utilizzo duale della capacità della difesa per scopi non-militari

Elisabetta Trenta - Le sfide del settore della sicurezza oggi chiamano in causa il ruolo contemporaneo di attori sia civili, pubblici e privati, sia militari ed è sempre più necessario creare sinergie operative e collaborazioni istituzionali al servizio dello Stato, usando, laddove possibile, gli stessi mezzi per soddisfare uguali necessità.