Come sbloccare il caso Open Arms? L’opinione del prof. Marco Mayer

Marco Mayer - In attesa delle decisioni della magistratura è possibile sbloccare il caso della Open Arms a Lampedusa? Le esigenze umanitarie e politiche per una volta potrebbero conciliarsi? Pretendere che la nave Open Arms riprenda la navigazione in queste condizioni e’ innanzitutto disumano e anche giuridicamente sbagliato.

Shenzhen, la Cina vuole la sua città 4.0. Hong Kong permettendo

Marco Mayer - La Tv di Stato Cinese ha dato notizia di un ambizioso piano per Schenzen. L'obiettivo strategico è attrarre i migliori talenti di tutto il mondo per farne la capitale mondiale della sostenibilità ambientale ed energetica. Ma occhio al fattore Hong Kong

Il tesoro del Papa

Piero Schiavazzi - Bergoglio ha una visione chiara della finanza ecclesiastica: fare profitti per servire Dio. In questo senso va lo sforzo di internazionalizzazione affidato al "partito degli anglosassoni". Il nuovo ruolo di Ior e Apsa. All'Italia restano gli spiccioli.

Lo scontro sul tesoro della Chiesa

Piero Schiavazzi - Il disegno aziendalista di George Pell, che intendeva controllare l’immenso patrimonio finanziario e immobiliare papale, è franato. Il clamoroso Vaticlash curiale. L’intervento di Francesco e la supplenza di Reinhard Marx e Nunzio Galantino. E adesso?

Grande confusione sotto il cielo vaticano, situazione eccellente?

Piero Schiavazzi - Come cambia il rapporto tra i pontefici e il loro Stato profondo: i casi di Giovanni Paolo II, Benedetto XVI e Francesco. Vincitore in trasferta, Wojtyła. Sconfitto in casa, Ratzinger. Zero a zero Bergoglio, alla fine del primo tempo, con lo spogliatoio in rivolta.

La Chiesa si schiera per l’Unità d’Italia

Piero Schiavazzi - Nel rapporto fra Santa Sede e Repubblica Italiana, la prima si rivela vincolo ‘nazionale’, contro il frazionamento dello Stato che ne ospita il papa. Ma anche svincolo, accesso preferenziale all’autostrada della mondialità in tempi di sovranismo dilagante.

MUNDUS FURIOSUS. IL RISCATTO DEGLI STATI E LA FINE DELLA LUNGA INCERTEZZA

Giulio Tremonti - Mundus furiosus: così si chiamava l'Europa nel Cinquecento, dopo la scoperta delle Americhe e l'avvento rivoluzionario degli sterminati «spazi atlantici». Di nuovo furiosus è il mondo di oggi: dalla crisi della finanza alle migrazioni di massa, dalle macchine digitali che distruggono il ceto medio rubandogli il lavoro alle nuove guerre «coloniali », dalla rete che, nonostante le apparenze, erode le basi della democrazia e della gerarchia trasformandole in anarchia ai nuovi emergenti tribuni politici.